skip to Main Content

Il potere dello Storytelling

Inserto redazionale di Massimo Berlingozzi-Il potere dello Storytelling” – Harvard Business Review Italia – marzo 2022

Lo Storytelling ha origine antichissime, le sue prime testimonianze scritte le troviamo nei grandi poemi epici delle antiche civiltà. Se poi volessimo ricercare la sua origine nella tradizione orale, le tracce si perderebbero nella notte dei tempi, perché da sempre lo sviluppo della civiltà umana è stato accompagnato dal racconto di storie. Oggi assistiamo a una riscoperta di questo affascinante strumento, non solo nel mondo della pubblicità, che lo ha sempre utilizzato, ma sempre più frequentemente nel “discorso pubblico”, all’interno di svariati contesti, con l’obiettivo principale di superare forme percepite ormai come vecchie e stantie.

La digitalizzazione dei mezzi di comunicazione ha generato un impulso del tutto nuovo per lo storytelling, rendendolo un potente strumento nelle mani di chiunque, attraverso il facile accesso ai social e alle innumerevoli piattaforme a disposizione. Questa diffusione ha riguardato ovviamente anche il mondo delle aziende, non solo per quanto riguarda la pubblicità, ma anche come efficace strumento di comunicazione interna. Oggi ogni manager che vuole rendere efficace la propria comunicazione deve acquisire conoscenza e consapevolezza dei princìpi e delle regole, di fatto immutate, che hanno accompagnato la magia dello storytelling fin dai suoi albori.
I manager di oggi vogliono essere leader efficaci, riconosciuti oltre che riconoscibili. Vogliono essere capaci di influenzare gli altri attraverso la loro comunicazione, senza bisogno di far appello al grado gerarchico per essere seguiti. Ma non sempre il carisma o l’intuito del momento sono sufficienti per raggiungere questo obiettivo; la soluzione risiede invece nell’uso strategico della comunicazione. Una linea sottile divide chi è capace di gestire la comunicazione in modo efficace e chi, pur conoscendo alcune tecniche, appare poco spontaneo e artificioso quando espone, dilungandosi in trame troppo sofisticate, con il rischio di produrre risultati davvero mediocri. Dobbiamo ricordarci sempre che nella comunicazione la semplicità paga.

Le storie sono antiche come l’uomo e raccontarle ha permesso all’umanità di intraprendere relazioni, di trasmettere saperi e conoscenze, e quindi di progredire. Molti pensano che lo storytelling sia una competenza da acquisire, ma in realtà è un’abilità innata. Tutti noi quando entriamo in relazione lo facciamo attraverso l’uso di storie. Esplorare questa nostra naturale propensione è una grande opportunità per migliorare la nostra capacità di costruire relazioni, attraverso lo scambio emotivo e la reciproca fiducia.
Storie, racconti e narrazioni rappresentano potenti metafore in grado di favorire la comprensione e il ricordo di concetti e significati che, altrimenti veicolati, non raggiungerebbero la medesima efficacia comunicativa. Le storie raccontate sono pressoché infinite, eppure un filo comune le lega tutte insieme. L’aspetto interessante è che, per quante storie possiamo immaginare, quelle che ci hanno emozionato e coinvolto, quelle che hanno lasciato un segno nella nostra memoria e nell’immaginario collettivo, hanno elementi comuni che si ripetono, princìpi di fondo che non cambiano, che hanno accompagnato le grandi storie dall’origine dei tempi.

L’essenza di questi princìpi è raccolta in “Storytelling for Leaders” di Persona GLOBAL®. Il workshop dedicato a questo metodo è focalizzato sul business ed è estremamente pratico. È stato progettato per fornire competenze che possano essere immediatamente applicate nella vita professionale e personale.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
Cerca